giovedì, 23 Settembre 2021
HomeArea Urbanistica e TecnicaI giovani talenti dell'Architettura in mostra a Venezia

I giovani talenti dell’Architettura in mostra a Venezia

© willemhubrechts
© willemhubrechts

11/05/2021 – I risultati della terza edizione dello Young Talent Architecture Award, a cui nel 2020 si è aggiunto un premio parallelo in Asia, saranno presentati come Evento Collaterale della 17a Mostra Internazionale di Architettura – La Biennale di Venezia, in una mostra che sarà inaugurata il 22 maggio.
La mostra avrà luogo presso Palazzo Mora (European Cultural Centre) ed esibirà tutti i progetti che hanno partecipato al premio, con modelli e pubblicazioni dei progetti vincitori e foto, disegni, video e immagini di tutti i lavori selezionati, finalisti e vincitori.

I 4 vincitori dello YTAA 2020 e i 3 vincitori dell’edizione asiatica dello YTAA 2020 sono stati annunciati il 5 ottobre 2020 durante un evento online a cui hanno partecipato gli autori, i membri della giuria e gli organizzatori in occasione della Giornata Mondiale dell’Architettura e della Giornata Mondiale dell’Habitat. 

Il 28 settembre avrà luogo un evento che riunirà i 7 vincitori e i dieci membri della giuria, insieme a rappresentanti degli enti organizzatori, sponsor e sostenitori. I partecipanti prenderanno parte a diverse conversazioni riguardanti alcuni degli argomenti attualmente più dibattuti nel campo dell’architettura. I lavori scelti per la mostra sono tutti esempi eccellenti dei valori del Nuovo Bauhaus Europeo, un movimento per ripensare e ripianificare l’Europa che da priorità all’ambiente tramite un progetto culturale in cui design e sostenibilità sono elementi indissolubili.

I 4 vincitori dello YTAA 2020 sono:
“OASI” di Álvaro Alcázar Del Águila, Eduard Llargués, Roser Garcia, Sergio Sangalli della Escuela Técnica Superior de Arquitectura del Vallès della Universitat Politècnica de Catalunya – Barcelona Tech a Sant Cugat del Vallès, Barcellona (ES).
“Off the Grid” di Willem Hubrechts della Faculteit Ingenieurswetenschappen di KU Leuven (BE).
“Stage for the City” di Monika Marinova della The Sir John Cass School of Art Architecture & Design della London Metropolitan University di Londra (UK).
“Three places to inhabit the mountain range in the Maule region” di Pía Montero, Maria Jesús Molina, Antonia Ossa della Escuela de Arquitectura della Universidad de Talca a Talca (Cile).

I 3 vincitori dell’edizione asiatica dello YTAA 2020 sono:
“Yulgok street” di JiSoo Kim della Hanyang University School of Architecture di Seoul (Corea del Sud). 
“The Walls” di Peiquan Ma, Yuan Liu, Jing Cheng, Yuxuan Liang, Zi’ang Li, Ran An, Dian Guan, Ke Mu, Wenshu Shi, Runfeng Wang, Zhixuan Wang, Zhixiang Yang della School of Architecture, Tianjin University e Thomas Albert Stanislas Barouh, Albert Parera Sánchez, Clemens Pörtner, Julien Pierre Claude Palisse, Angel Andres Fernandez, Mar Bartolomé Narbón, Maria Tarruellai Serra, Silje Charlotte Damhaug, Anne Sofie Solberg, Alexander Karim Tamer Minge Salim, Olav Bog Vikane, Pia Straumsnes Tangen, Aino Sofia Hakulinen, Drenusha Blakcori, Mathilde Grindland, Iga Maselkowska e Saimi Inkeri Järvinen della Oslo School of Architecture and Design.
“Mending the gap: Landscape conservation for the island of Aliabet” di Shreeni Benjamin della Faculty of Architecture della CEPT University di Ahmedabad (India).

La giuria dello YTAA 2020 e la giuria dell’edizione asiatica dello YTAA sono composte da esperti rinomati che rappresentano scuole e tendenze diverse nel campo dell’architettura e della critica architettonica e parteciperanno al dibattito del 28 settembre. La giuria dello YTAA 2020 è composta dalla Presidentessa Martine de Maeseneer (Bruxelles), Oleg Drozdov (Kharkiv), Rosario Talevi (Berlino), Juliet Leach (Londra) e Bet Capdeferro (Girona). La giuria dell’edizione asiatica dello YTAA 2020 è composta dalla Presidentessa Momoyo Kaijima (Giappone), Minsuk Cho (Corea del Sud), Chitra Vishwanath (India), Li Xiangning (Cina), Eduard Kögel (Germania/Cina).

___

Lo YTAA fa parte del Premio di Architettura Contemporanea dell’Unione europea – Premio Mies van der Rohe Award (EU Mies Award), organizzato dalla Fundació Mies van der Rohe con il supporto del programma Creative Europe dell’Unione europea, in collaborazione con l’European Association for Architectural Education (EAAE) e l’Architects’ Council of Europe (ACE-CAE); World Architects come partner fondatore; l’European Cultural Centre come partner a Venezia; sponsorizzato da Jung, Jansen e Regent Lighting; e con il sostegno di USM. Questi partner consentiranno ai vincitori dello YTAA di entrare a far parte di una rete con gli architetti e i critici coinvolti nell’EU Mies Award.

Articolo pubblicato da archiportale.com

Ultimi Articoli