sabato, 27 Novembre 2021

Housing di qualità

Nelle nostre città c’è sempre più bisogno di abitazioni accessibili ai giovani, ma i progetti accurati scarseggiano. Merita una segnalazione l’housing sociale Redo Milano, completato da poco dal Fondo Immobiliare Lombardia nel quartiere Rogoredo-Santa Giulia nel capoluogo lombardo.

Totalmente car-free, questo complesso da 615 appartamenti in classe A si sviluppa attorno a cinque grandi corti verdi collegate tra loro, unite da un viale centrale in cui si concentrano negozi e servizi. Piste ciclabili, aree gioco per i bambini e spazi verdi – inclusi gli orti urbani a disposizione dei residenti – rappresentano un valore aggiunto per la vita collettiva. Il masterplan si deve allo studio milanese M2P Architetti Associati.

Gli edifici EDC5 e UDC3 a firma di Brugellis, Di Franco e Giorgieri.

Per studiare tipologie d’alloggio evolute e garantire al complesso una varietà urbana nell’articolazione dei volumi, sono stati coinvolti diversi studi di progettazione: Beretta Associati (Milano), MAB Arquitectura (Milano, Barcellona) e gli architetti fiorentini Giuseppe Brugellis, Elio Di Franco e Pietro Basilio Giorgieri. Due torri da nove piani segnalano gli accessi principali, a nord e a sud.

Gli edifici EDC5 e UDC3 a firma di Brugellis, Di Franco e Giorgieri.

Le corti invece sono delimitate da edifici in linea di 3-5 piani. Il complesso colpisce per l’eleganza delle partiture – inusuale in interventi a budget contenuto – e la ricchezza di elementi architettonici che donano qualità all’abitare, come logge, balconi e pannelli brise-soleil. Due diversi registri compositivi e cromatici caratterizzano le facciate, mentre la sostanziale continuità linguistica dello zoccolo al piano terra contribuisce a dare una forte impronta allo spazio pubblico.


Abitare © RIPRODUZIONE RISERVATAArticolo pubblicato da abitare.it

Ultimi Articoli